Gestire la flotta ai tempi dell’emergenza

Gestire la flotta ai tempi dell’emergenza

Come ben tutti sappiamo, nel corso degli ultimi 40 giorni il nostro paese è chiamato a una sfida di portata eccezionale e sicuramente inaspettata.

Tralasciando le problematiche economiche che ogni azienda è costretta ad affrontare, cerchiamo di capire come le flotte aziendale e il loro Fleet Manager possono adoperarsi per riuscire a ottimizzare al massimo le risorse e quali strumenti sono indispensabili per poter monitorare l’andamento del TCO nel breve e lungo periodo.

Cerchiamo concretamente di raggruppare i principali temi che sono sorti in questo periodo di forzato Smart Working dove, molte flotte sono rimaste ferme e molte, come i servizi primari, sono riuscite a muoversi nei propri territori.

 

Come cambia la mia gestione

  • Ruoli
  • Gestione sedi
  • Manutenzioni & Sanificazione dei veicoli
  • Drivers
  • Outsourcing

 

Ruoli: come evolvono

La figura del Fleet Manager diventa sempre più centrale, sia nelle attività di approvvigionamento che in quelle gestionali e contabili in un momento in cui regna l’incertezza. Quali scelte saremo chiamati a prendere?

Dal punto di vista gestionale:

  • Analisi e proiezione dei costi
  • Effettivo utilizzo dei mezzi
  • Verifica delle politiche contrattuali nel rapporto con i noleggiatori
  • Addebito dei costi di sanificazione

il primo impegno è aver la certezza sia dei costi sostenuti fino ad ora e di quelli sostenibili da qui in avanti, e soprattutto di qual è stato e sarà l’utilizzo giornaliero dei veicoli. Verificando con i fornitori quali azioni metteranno in pratica per la garanzia del servizio di assistenza.

 

Analisi dei dati: come utilizzarli al meglio

L’adattamento a una situazione di forzato stop ha fatto emergere la possibilità di capire quante azioni legate alla gestione della flotta possano essere fatte attraverso la digitalizzazione del processo aziendale.

Dotarsi degli strumenti di analisi adeguati permette di ottenere dati di analisi per la prevenzione e proiezione degli andamenti come

  • Software per l’analisi dei costi e dei processi 
  • Localizzatori Gps Canbus

Tutti gli strumenti digitali, possibilmente integrati, permettono in questa fase un facile collegamento con le sedi periferiche e la definizione di ulteriori responsabilità in capo alle aree.

 

Manutenzioni & Sanificazione dei veicoli

Tematica fondamentale e molto attuale è la gestione delle manutenzioni e la problematica della 

Sanificazione dei veicoli

La probabile diminuzione dell’utilizzo dei mezzi pubblici porterà a un maggiore utilizzo delle autovetture e la conseguenza garanzia di sicurezza della pulizia dell’abitacolo da virus e batteri. 

l Ministero della Salute (protocollo n° 24482 del 31/07/1996) ha riconosciuto il sistema di sanificazione con Ozono per la sterilizzazione di ambienti contaminati con una serie di validazioni scientifiche.

Rimangono comunque consigliate le azioni:

  • Lavarsi le mani con gli appositi gel igienizzanti prima di salire in auto
  • Nelle auto condivise è necessaria ancora più accortezza, lavandosi le mandi dopo aver toccato cruscotto, volante, leva del cambio e touch screen
  • Usare i guanti per fare rifornimento ai distributori
  • Sostituire i filtri dell’aria condizionato e igienizzarli
  • Usare l’aspirapolvere sulla tappezzeria

Anche concessionarie e officine dovranno essere dotati di sistemi di sanificazione, per cui diventa importante sia la gestione degli ordini manutentivi che la verifica della qualità dei fornitori.

 

Drivers: formazione dedicata

La sicurezza dei drivers è fondamentale negli spostamenti lavorativi per cui è bene ricordarsi le regole suggerite dall’ISS (Istituto superiore della sanità)

  • All’interno dell’auto si può viaggiare al massimo in due persone, mantenendo la distanza di sicurezza (il passeggero deve sedersi sul sedile posteriore destro) e, se possibile, tenendo aperto il finestrino.
  • Dopo aver guidato e essere stati dentro un autoveicolo, lavarsi sempre correttamente le mani e non toccarsi mai gli occhi, il naso e la bocca.

In questo periodo dove molte attività di formazione sono sospese una soluzione per tenere aggiornati i drivers è quella di effettuare diverse attività come

  • Formazione di Guida E-learning 
  • Focus Aziendali di approfondimento sui mezzi

Vieni a vedere la nostra soluzione e-learning

 

Outsourcing

Con l’avvento del covid-19 le attività di Smart Working sono diventate consuetudine. 

Come Azienda, la modalità di gestione esterna della flotta da “remoto” è un’attività che veniva già svolta e che oggi rappresenta un optimum per supportare le aziende.

Avere sempre al proprio fianco un collaboratore dedicato sulla propria flotta. Come Funziona?

  • Supporto all’approvvigionamento
  • Analisi dei TCO e mantenimento data base Flotta
  • Analisi mensile e/o trimestrale sugli andamenti dei costi
  • Mantenimento dei rapporti con i fornitori
  • Promozione di attività di gestione

L’outsourcing rappresenta l’introduzione di un metodo, che non si sostituisce ai ruoli interni all’azienda ma, esercitata attività di supporto e analisi.

Ho cercato di descriver brevemente quali possano essere i cambiamenti e le azioni da poter intraprendere in questo particolare periodo, sperando in una ripartenza rapida ti tutte le attività aziendali.

Massimiliano Collino

Area commerciale e sviluppo

Laureato In Studi Giudirici all’Università Cattolica di Milano, opero da quasi 10 anni nel Mondo del Fleet Management, occupandomi soprattutto di formazione per i drivers e seguendo lo sviluppo delle tecnologie da applicare alla gestione della flotta aziendale. Mi sono appassionato al mondo automotive seguendo l’evoluzione tecnologica dei mezzi e dei loro stili di guida, applicando poi alla gestione gli innovativi metodi di Lean per una visione più integrata e snella dei processi di gestione aziendali.