Come stanno gestendo le flotte le grandi aziende?

Come stanno gestendo le flotte le grandi aziende?

La gestione delle flotte nelle grandi aziende non è sempre sinonimo di una innovazione telematica. 

Infatti, la qualità della gestione non si differenzia fra grandi o medie aziende, ma la differenza la fa la capacità innovativa del management aziendale. 

Una seconda considerazione di carattere generale riguarda la tipologia di flotta rispetto alla mission aziendale. Gestire una flotta che trasporta collettame è molto diverso rispetto a un’azienda  della raccolta dei rifiuti o un’attività  commerciale o una impresa edile.

Una terza riflessione riguarda l’approvvigionamento dei veicoli che potrà essere: 

  • Di proprietà
  • A noleggio a medio lungo termine
  • In leasing

La gestione delle  flotte delle grandi aziende è complessa e diverse sono le variabili. 

 

Le scelte che determinano il modello di gestione

  1. La proprietà
  2. Il noleggio a medio e lungo termine
  3. Il leasing

 

La proprietà

L’acquisto dei veicoli avviene tramite le concessionarie o grandi gruppi, l’azienda deve provvedere a tutti gli oneri di gestione quali:

  1. Acquisto dei veicoli
  2. La gestione di assicurazioni e tasse di proprietà
  3. La gestione ordinaria e straordinaria delle manutenzioni
  4. Gli adempimenti fiscali e assicurativi
  5. Gestione generale del bene che è un cespite per l’azienda

 

Noleggio a medio e lungo termine

La maggioranza delle grandi aziende utilizzano come scelta di approvvigionamento il noleggio a lungo e medio termine, principalmente per:

  1. Semplificazione nella gestione delle manutenzioni, soprattutto per aziende che hanno una diffusione capillare sul territorio nazionale
  2. Monitoraggio dei costi : il canone mensile che comprende oltre il costo per l’utilizzo del bene,  gli oneri di manutenzione, gli oneri fiscali
  3. Sono esclusi i costi dovuti allo sforo chilometrico e quelli dovuti ai danni

 

In Leasing

  1. Tranne che per gli aspetti finanziari e fiscali e  per il titolo di proprietà che avviene al lato del riscatto del bene, se esercitato, i rimanenti oneri sono simili al veicolo in proprietà.

 

Aspetti che fanno la differenza

 I due aspetti che sicuramente fanno la differenza, sono i seguenti:

  • La figura del Fleet Manager
  • La gestione telematica  4.0

 

La figura del Fleet Manager

La figura del Fleet Manager è centrale per una gestione efficiente e innovativa della flotta. 

Da lui non dipende solamente la gestione del quotidiano, ma anche quelle che sono le proposte strategiche relative alla scelte dei mezzi e della loro tipologia di alimentazione e la loro buona conservazione.

All’approccio formativo dei conducenti, il modello di guida non corretto incide  molto sui costi di gestione.  Su questi argomenti vi segnalo  delle letture di  approfondimento:

 – “ Quali sono le competenze che deve avere un fleet manager “ 

 – “ Le 5 regole per i consumi e le emissioni della tua flotta aziendale.”

 

La gestione telematica  4.0

Cosa  intendiamo per gestione telematica 4.0 ?

un termine che  ci porta idealmente alla filiera manifatturiera e che difficilmente si accosta alla gestione della flotta aziendale. 

L’informatica e all’intelligenza artificiale, rendono integrati, innovativi e fortemente competitivi i sistemi di produzione industriale. 

Lo stesso principio grazie alla telematica rende la gestione delle flotte aziendali innovative ed efficienti  con minori costi di gestione. 

 

Tradotto in strumenti operativi cosa significa?

  • Software gestionale
  • Dispositivi avanzati di geolocalizzazione
  • Consulenza operativa

In una gestione telematica integrata, i dispositivi avanzati dialogano con il gestionale, il quale si interfaccia con le aree d’ interesse aziendale e con i fornitori. 

Grazie all’App il dialogo prosegue in ogni luogo ed in ogni momento. 

La consulenza operativa, per le analisi di gestione  più spinte, dove la specializzazione,  fà la differenza.

Diverse grandi aziende utilizzano ancora decine di fogli excel, con tempi di elaborazione e di analisi dei costi non più compatibili con  le esigenze di  oggi.

La tragedia della pandemia che speriamo sia alle nostre spalle ha evidenziato che nell’emergenza, in un mondo connesso si può lavorare in smart Working, con lo stesso principio si può e si deve gestire una flotta aziendale.

In una visione generale di come gestire le grandi  o le medie flotte è importante realizzare grazie agli strumenti operativi che il mercato offre un metodo integrato di gestione. 

Gli obiettivi primari restano:

  1.  Ridurre le procedure; 
  2.  Ridurre i tempi di lavoro;
  3.  Avere dati certi.

I dati, se letti con competenza, ci permettono di ottenere il massimo risultato con il minor costo.

Gestire bene una grande o media flotta significa anche:

  1.  Occuparsi di mobilità, 
  2.  Occuparsi di tecniche di formazione
  3.  Occuparsi di scelte eco sostenibili. 

Questo blog ha la finalità di sviluppare opinioni, confrontare esperienze, dare voce a chi ogni giorno è in prima linea nella gestione delle flotte.

Non aver timore a scriverci, a dire la tua, noi ci siamo ogni giorno.

Grazie a Fleeway puoi immaginare un nuovo modo di governare le informazioni della tua flotta. 

Massimiliano Collino

Area commerciale e sviluppo

Laureato In Studi Giudirici all’Università Cattolica di Milano, opero da quasi 10 anni nel Mondo del Fleet Management, occupandomi soprattutto di formazione per i drivers e seguendo lo sviluppo delle tecnologie da applicare alla gestione della flotta aziendale. Mi sono appassionato al mondo automotive seguendo l’evoluzione tecnologica dei mezzi e dei loro stili di guida, applicando poi alla gestione gli innovativi metodi di Lean per una visione più integrata e snella dei processi di gestione aziendali.