Come monitorare ed eliminare gli sprechi della flotta aziendale

Come monitorare ed eliminare gli sprechi della flotta aziendale

In Italia, il ruolo del Fleet Manager è sempre più importante – per fortuna – aggiungiamo noi.

Un’importanza cresciuta sempre più nella necessità che questa figura sia professionalizzante e comprenda nella totalità l’importanza di quello che significa oggi gestire una flotta aziendale, monitorarla al meglio, cercando di eliminarne gli sprechi e ottimizzando i processi

Oggi approfondiremo al meglio due obiettivi precisi:

  • Come monitorare la flotta
  • Come eliminarne gli sprechi

Premettiamo una cosa, per entrambi questi ambiziosi obiettivi è necessario partire da un principio cardine molto importante, conoscere al meglio non solo la propria flotta ma anche tutti i processi aziendali connessi o dipendenti da essa, dalla gestione amministrative fino alle risorse umane.

Questa doverosa premessa è necessaria per far capire come la flotta non sia un’entità esterna all’azienda, bensì, una componente fondamentale; da qui la preparazione del Fleet Manager non può limitarsi all’acquisto o assegnazione del mezzo, bensì approfondire come tutti i processi si leghino gli uni agli altri.

La formazione di chi gestisce la flotta è fondamentale

Ciò premesso possiamo ora andare ad analizzare come poter raggiungere gli obiettivi prefissati.

Per monitorare la flotta, oggi, è indispensabile dotarsi di strumenti che, con obiettivi diversi ci permettano di avere una visione realistica di come la stessa si muova in termini di costi, sicurezza e innovazione.

Potrebbe interessarti anche leggere l’articolo dedicato alle aziende di vigilanza, centrato sul monitoraggio della flotta

In particolare, sono due i servizi che possono aiutarci:

  1. Software di Gestione 
  2. Software di Geolocalizzazione

Questi due strumenti, spesso confusi tra loro, ma che per natura dovrebbero essere interconnessi tra loro, possono rispondere al nostro primo obiettivo.

Da un lato posso tenere sotto controllo tutte le voci più importanti della flotta: Anagrafiche, Carburanti, Manutenzioni, Telepass, Accise, Attrezzature, Noleggi, Leasing, Carsharing, autisti e molto altro. Semplicemente tutte le informazioni utili per dover monitorare al meglio lo stato dei veicoli, i loro costi e garantire al meglio la sicurezza per i driver.

La natura gestionale e la grande evoluzione che oggi la gestione della flotta sta affrontando, necessitano di strumenti personalizzabili & modulari, per rispondere a tutte le richieste del mercato, offrendo sempre prodotti su misura per il cliente, siano essi Cloud od On premise, garantendo facilità d’uso e assistenza.

Un altro valido strumento per monitorare la flotta, è quello di dotarsi di localizzatori Gps-Canbus, installati a bordo veicolo, che permettano di ottenere in tempo reale non solo il posizionamento e i consumi ed emissioni di CO2 del veicolo, ma anche le informazioni riguardanti la diagnostica del mezzo.

Queste informazioni sono fondamentali per la gestione, in quanto permettono di ottenere e verificare anomalie a bordo ed efficientare le manutenzioni del nostro mezzo, garantendo la massima sicurezza ai driver utilizzatori.

Verificata la necessità di inserire questi due strumenti di supporto alla gestione, ora passiamo al nostro secondo obiettivo più complesso ma strettamente legato al primo.

Per poter eliminare gli sprechi della nostra flotta oggi ci soffermiamo su due aspetti: è prima di tutto importante riuscire a monitorarla al meglio, aver quindi sempre aggiornati al meglio tutti i dati della mia flotta, permettendo così la verifica e gli andamenti di tutti i costi fissi e variabili. 

Questo passaggio ci fa capire che l’inserimento degli strumenti sopracitati permette già un abbattimento degli sprechi, in termini di tempo dedicato alla gestione, all’analisi e alla conoscenza di informazioni utili. 

Un altro tema importante nella composizione dei costi della flotta aziendale è la Formazione di guida per gli autisti

Una guida più consapevole può produrre grandi risparmi in termini di consumi di carburante e impatti manutentivi, oltre alla possibilità di ridurre l’incidentalità stradale e le contravvenzioni. Attività dedicate alla formazione degli autisti possono dare grandi risultati per l’abbattimento dei costi variabili della flotta, ad esempio.

Oggi abbiamo cercato di approfondire alcuni dei tempi più importanti per il monitoraggio e l’abbattimento dei costi della flotta aziendale.

Massimiliano Collino

Area commerciale e sviluppo

Laureato In Studi Giudirici all’Università Cattolica di Milano, opero da quasi 10 anni nel Mondo del Fleet Management, occupandomi soprattutto di formazione per i drivers e seguendo lo sviluppo delle tecnologie da applicare alla gestione della flotta aziendale. Mi sono appassionato al mondo automotive seguendo l’evoluzione tecnologica dei mezzi e dei loro stili di guida, applicando poi alla gestione gli innovativi metodi di Lean per una visione più integrata e snella dei processi di gestione aziendali.