Caro carburante e impatto sulla gestione flotta, ecco cosa puoi fare

Caro carburante e impatto sulla gestione flotta, ecco cosa puoi fare

Il carburante è la voce di spesa più significativa nella gestione di una flotta, ma è sempre possibile una strategia di riduzione dei consumi per ridurre l’impatto del caro carburante.

A inizio 2022 si è assistito a un aumento della benzina e a un aumento del gasolio. Molti i fattori di congiuntura internazionale che hanno determinato il caro carburante. Un fenomeno che ha un impatto particolarmente significativo sui costi complessivi di una flotta.

Limitare i consumi di carburante

Parliamo di un costo variabile ed è dunque sempre fondamentale il calcolo del consumo carburante e il calcolo del costo carburante nell’ambito di un attento monitoraggio della flotta aziendale.

È necessario monitorare costantemente consumi e costi, tracciare gli acquisti della risorsa, pianificare le spese successive, ma nello stesso tempo verificare l’efficacia degli stili di guida dei veicoli e le eventuali, opportune modifiche.

Intervenire sulle cause del consumo eccessivo di benzina e gasolio porta a ridurre i consumi di carburante e ad abbattere i costi.

La formazione per i drivers

La soluzione c’è. La riduzione dei consumi passa principalmente attraverso la formazione.

Quella che ti propone DRIVEvolve è una offerta di corsi aziendali dedicati alla guida, con l’obiettivo di mettere in strada autisti consapevoli di azioni che si riflettono automaticamente sui consumi.

L’aumento dei prezzi del carburante può vedere ridotto l’impatto con uno stile di guida più corretto. Ed è a questo che punta la formazione DRIVEvolve.

Come ridurre i costi attraverso lo stile di guida

I corsi di formazione sono organizzati presso la tua sede aziendale. Tra le nostre proposte troverai anche la possibilità di formare i tuoi driver sulla guida Anticipativa & Ecodrive.

Una guida con minori emissioni di consumo è soprattutto una guida sostenibile, tema a noi molto caro. E si riflette in termini positivi sulla riduzione dei costi del carburante, oltre a garantire vantaggi in termini di previsione e ridurre gli incidenti stradali, aumentando la sicurezza.

Andiamo a monitorare nei 24 mesi successivi la formazione le reali riduzioni dei consumi di carburante e le emissioni di anidride carbonica rispetto al periodo ante formazione.

I numeri sono chiari:

  • Consumi carburanti ed emissioni CO2: -15%
  • Costo manutenzioni mezzi: -10%
  • Incidenti: -20%
  • Multe: -70%

Prova gli effetti dei corsi di guida Fleedrive sulla tua flotta, entra in contatto con noi.

Massimiliano Collino

Area commerciale e sviluppo

Laureato In Studi Giudirici all’Università Cattolica di Milano, opero da quasi 10 anni nel Mondo del Fleet Management, occupandomi soprattutto di formazione per i drivers e seguendo lo sviluppo delle tecnologie da applicare alla gestione della flotta aziendale. Mi sono appassionato al mondo automotive seguendo l’evoluzione tecnologica dei mezzi e dei loro stili di guida, applicando poi alla gestione gli innovativi metodi di Lean per una visione più integrata e snella dei processi di gestione aziendali.